Musei del Cibo con percorsi speciali per la Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2016



Domenica 16 ottobre tutte le attività gratuite del Circuito museale della provincia di Parma

unnamed-2Per “La Giornata mondiale dell’alimentazione 2016”, celebrata domenica 16 ottobre a ricordo della nascita della FAO nel 1945, il circuito dei Musei del Cibo è pronto a far conoscere e scoprire attraverso visite guidate, laboratori didattici e degustazioni i suoi sei Musei dedicati alle eccellenze eno-gastronomiche del territorio parmense.

Durante tutta la giornata sarà possibile accedere gratuitamente ai Musei. I più piccoli potranno sperimentarsi in divertenti attività mentre per i più grandi sono in programma percorsi di visite guidate, approfondimenti e degustazioni speciali.

unnamed-4Dalle ore 15.30 i giovani visitatori potranno diventare i padroni dei Musei del Cibo per un pomeriggio. “Un museo tutto per noi” è la visita interattiva in programma presso il Museo del Parmigiano, il Museo del Prosciutto e il Museo del Salame; l’iniziativa vuole fare conoscere ai bambini che cos’è un Museo e le mille storie che ha da raccontare. “Giallo semola” è invece l’attività proposta al Museo della Pasta: un gioco teatrale per raccontare, in modo ironico, le figure dei mastri pastai e della pasta. L’animazione è curata da Graziella Cadore, storica animatrice del seguitissimo programma televisivo L’albero azzurro. Per finire bambini e ragazzi potranno divertirsi con una caccia al tesoro molto particolare: “Caccia ai tesori…dell’orto”, nelle Cantine del Museo del Vino, è l’attività proposta grazie alla quale i bambini potranno conoscere i doni che la terra, se rispettata, ci regala nelle varie stagioni dell’anno. Tutte le attività per bambini e ragazzi sono gratuite ma con prenotazione obbligatoria al Parma Point 0521/931800.

unnamedDalle ore 17.00 il “focus” si sposta sui più grandi con visite guidate accompagnate da esperti e degustazioni speciali. Presso il Museo del Parmigiano, “Il Parmigiano Reggiano Re dei formaggi: conoscere e degustare”, si potranno degustare gratuitamente formaggi di 12-24-36 mesi con la preziosa guida di Elena Zanlari (Consorzio del Parmigiano Reggiano) e Roberta Mazzoni (Didattica Musei del Cibo). “Dal chicco alla sfoglia” è la visita guidata al Museo della Pasta a cura di Andrea Fabbri dell’Università degli Studi di Parma e Giancarlo Gonizzi, Coordinatore Musei del Cibo. Durante il percorso di visita verranno approfonditi i processi per la lavorazione della pasta. Alla Cantina dei Musei del Cibo è in programma la visita guidata, “Dalla Vite al vino”, curata da Benedetta Chiancone dell’Università degli Studi di Parma che spiegherà le antiche origini vinicole del Parmense e presso il Museo del Salame, Giovanni Japichino Delegato dell’Accademia Italiana della Cucina di Parma e Albino Ivardi Ganapini, Vicepresidente dei Musei del Cibo, accompagneranno il pubblico a scoprire la storia e l’antica tradizione di uno dei prodotti che hanno reso Parma famosa in tutto il mondo. Al Museo del Prosciutto, Marco Furmenti, del Master Comet dell’Università di Parma, affiancato da Alessandra Mordacci, Conservatore dei Musei del Cibo, con l’aiuto di un antico modello didattico, “smonterà” un maiale per scoprire da dove nascono gli straordinari salumi del territorio parmense, svelerà i segreti del sale e accompagnerà una degustazione verticale (a pagamento) nella Prosciutteria del Museo.

unnamed-3«In sintonia con gli obiettivi della manifestazione internazionale – spiega Maurizio Ceci, presidente dei Musei del Cibo della provincia di Parma – questa giornata ai musei deve farci riflettere su quanto la nostra terra sia parte integrante della nostra esistenza e solo prendendocene cura giorno per giorno/quotidianamente può rimanere un nostro fedele alleato».

Anche il Museo d’Arte Olearia ha deciso di aderire al ricco programma della “Giornata dell’Alimentazione” per far vivere un’esperienza unica, ricca di sapere, che coglie in pieno una delle volontà della FAO ovvero quella di far conoscere quale raro valore sia il cibo attraverso la visita guidata da Emma Chiavaro, (Università di Parma) e da Laura Lofino, curatrice del museo. Al termine della visita verrà proposta a tutti gli ospiti una degustazione di oli.

«In occasione della Giornata Mondiale dell’alimentazione, il nostro Museo Agorà Orsi Coppini si unisce ai Musei del Cibo e aderisce alle iniziative volte a riflettere sul valore culturale ed etico del cibo, partendo dalla conoscenza. – ha sottolineato il Signor Coppini – “Conoscere per amare” potremmo dire, perché conoscere il cibo significa conoscere la cultura propria di un territorio, il retroterra di abilità, sapienza e memoria della sua comunità. Conoscere il cibo significa attribuirgli il giusto valore e sapere riconoscere prodotti di qualità certa e certificata».

Una giornata speciale in cui il cibo diventa occasione di scoperte, divertimento, approfondimenti e degustazioni per tutti.

Ufficio Stampa Musei del Cibo
Binario Comunicazione
Alice Manca
Maria Laura Piazza
345.9519146

unnamed (1)

Associazione “I Musei del Cibo della provincia di Parma”

c/o Parma Point – Piazzale della Pace, 1 – 43121 Parma – Tel. 0521.931800 – Fax 0521.931881
E-mail: segreteria@museidelcibo.it – Sito: www.museidelcibo.it




CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SU:

Gastrolabio