L’Hot Dog più costoso del mondo



Per chi non vuole rinunciare alla possibilità di mettersi in mostra neppure quando addenta un panino, ecco l’Hot Dog più costoso del mondo. 

hotdog5

Junni Ban

Quanto sareste disposti a spendere, per un panino? Tre, quattro Euro? Dieci? Venti Euro, se contiene la natica affettata di un rarissimo esemplare di porcello islandese, o quella di una modella in disarmo? Tzé. Dite così perchè non siete capaci di pensare in grande.

Il vero snob non si risparmia nemmeno quando mangia da solo un panino seduto su di una panchina della Metro, e non può assolutamente accettare di condividere una esperienza purchessia con un qualunque barbone. Ecco quindi l’Hot Dog che fa per chi non si lascia intimidire neppure dal mordi e fuggi sulla via dell’autoaffermazione sociale: l’Hot Dog più costoso del mondo, ben 169 $ a pezzo, all’incirca 30 $ ad ogni morso.

Lo hanno creato in Giappone gli esperti di Tokyo Dog, e lo hanno persino battezzato: Junni Ban. “E’ un Hot Dog incredibile, gustoso, con un sapore favoloso” ha sentenziato il titolare della ditta creatrice, Eugene Woo, davanti ai microfoni. “Noi non volevamo solo mettere insieme un mucchio di ingredienti, ma fare veramente della ricerca. Ci sono voluti moltissimi tentativi ed errori per creare questo Hot Dog veramente incredibile”.  La squadra di ricerca ci ha messo un anno per decidere che caviale, maionese giapponese, manzo Wagyu, tartufi neri, funghi maitake, burro teriyaki e…formaggio affumicato e cipolle formassero un insieme imbattibile. Il tutto, servito dentro un normale panino brioche di quelli tanto cari ai chioschi, appunto.

Tutto ciò per finire, dicono, nel Guinness dei Primati e nulla più, perchè il ricavato delle vendite è stato poi devoluto alla Croce Rossa. E non è l’unico caso: c’è una vera e propria guerra tra i produttori di panini a chi riesce a mettete insieme lo sfilatino più caro, da alcuni anni a questa parte.

“Finora i nostri acquirenti lo  hanno amato”, ha detto ancora Woo: e te credo, aggiungo io, mica puoi demolire lo stipendio di tre giorni in 5 minuti di panino e poi dire che non era nemmeno un granché.

Mi chiedo cosa direbbero gli stessi messi di fronte ad una rosetta imbottita di Prosciutto di Parma appena affettato, o al limite con pomodoro, olio e sale.

Licenza Creative Commons Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.




CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SU:

Gastrolabio